Meglio SEO o AdWords?

Valutiamo quando conviene optare per una strategia SEO, quando invece è meglio fare solo campagne cpc, e quando invece possiamo implementare entrambe le soluzioni

Questo articolo fa seguito all’articolo “Prima pagina Google“. Chi non conosce i termini SEO e SEM è pregato di leggerlo a questo link. Una volta capito cosa si intende con SEO e con SEM, passiamo ad analizzare le differenze tra le due strategie.

Il SEO costa fatica (all’agenzia e al cliente)!

Come discusso nell’articolo “Prima pagina Google“, per fare il SEO bisogna produrre contenuti. A volte l’agenzia fornisce solo una consulenza alla redazione dei contenuti, altre volte li produce direttamente (a costi decisamente maggiori, dato che deve impiegare un copywriter – uno scrittore di contenuti – e lo deve rendere competente circa l’area di attività del cliente). Quando i contenuti non vengono scritti dall’agenzia, li deve scrivere il cliente di suo pugno. E spesso questa è un’operazione costosa, in termini di tempo.

Inoltre, con il SEO spesso è necessario apportare modifiche funzionali che richiedono un certo impegno organizzativo al cliente: bisogna riorganizzare in contenuti strutturandoli in maniera più logica e funzionale.

Con il SEM, invece, non è necessario produrre contenuti pertinenti e a volte non è nemmeno necessario fare modifiche particolari al sito.

Non sempre primi…

Le prime posizioni organiche per certi termini di ricerca sono praticamente inarrivabili tramite il SEO (salvo avere dei budget molto alti – con un alto budget e azioni specifiche a corredo del SEO come un ottimo catalogo prodotti e una buona pubblicità sui canali tradizionali si può arrivare ovunque…). Se, per esempio, vogliamo comparire per i termini di ricerca con “hotel rimini“, è difficile battere i siti in prima pagina, che sono lì magari da anni e hanno strategie di SEO già avviate e rodate (e magari budget molto alti).

Con il SEM è relativamente più facile comparire in prima pagina (anche nelle posizioni in alto, non quelle sulla colonna di destra): è tutta una questione di budget, di strategia e di investimento. Se decidiamo di comprare la parola chiave (termine di ricerca) “hotel rimini” sugli annunci Google, investendo un certo budget e dedicandolo solo a quella parola chiave compariremo (con un abuso di semplicità possiamo dire che il numero di “apparizioni” è proporzionale all’importo speso).

Tempistiche

Per vedere i risultati di una campagna SEO ci vogliono settimane o, più spesso, mesi. Una campagna SEM permette di pubblicare gli annunci già il giorno dopo la realizzazione.

Budget

Per fare un buon SEO c’è bisogno di un determinato budget iniziale, per le campagne online (SEM) si possono spendere anche 50€/mese o 100€/mese.

Tecniche posizionamento sito, visibilità e clic

Con una campagna SEO bisogna battezzare alcune parole chiave e lavorare per portare il proprio sito in buona posizione per le ricerche corrispondenti. E’ difficile e costoso ottimizzare il sito per molte parole chiave diverse.

Un conto è fare una campagna per il termine “abbigliamento bambino online“, un altro è competere per le ricerche “giacche bambino online“, “pantaloni bambino online” “magliette bambino online” e altre 20 parole chiave.

Una campagna online permette invece di acquistare in maniera molto più agevole anche un gran numero di parole. Inoltre, una campagna SEM permette di piazzare pubblicità anche in pagine che non sono i risultati di ricerca di Google: YouTube o altri siti.

Valore

Sotto questo aspetto, il SEO vale sicuramente più del SEM. Anche se dipende dalle posizioni raggiunte nelle ricerche organiche, per una data ricerca la percentuale di clic sulle prime posizioni organiche è maggiore di quella sugli annunci a pagamento. Questa analisi andrebbe approfondita, dato che in realtà le posizioni organiche dalla 6 alla 10 (le ultime 5 della prima pagina) sono spesso meno cliccate rispetto ai primi 3 annunci a pagamento. Ad ogni modo è provato che una percentuale di utenti clicca poco o mai gli annunci a pagamento.

Costi nel tempo

Le tecniche di posizionamento sito scelte incidono anche sui costi nel medio termine. Una volta raggiunta una delle prime posizioni organiche (SEO), per mantenerla servono investimenti relativamente bassi rispetto alle campagne a pagamento, che invece vengono disattivate appena smettiamo di pagare.

Allora cosa mi conviene fare? SEO o SEM?

La risposta a questa domanda nel prossimo articolo


QuoLAB
Via Longhena 15/A, 40139 Bologna tel. 051 188 99 318 - mail: info@quolab.it
Copyright © 2018 QuoLAB. Tutti i diritti riservati. QuoLAB by Studio SBS - P.IVA 03437511201