Quando AdWords serve alla SEO

Quando AdWords serve alla SEO | QuoLAB

Oggi vediamo una metodologia di uso di AdWords come strumento di “ricerca di mercato” per il SEO.

In alcuni casi, infatti, è fondamentale fare ricorso ad AdWords prima di investire denaro, ma soprattutto tempo nel posizionare organicamente una parola su Google

Il metodo è ancora più utile se la keyword che cerchiamo di posizionare non si riferisce direttamente alnostro core business, ma se cerchiamo di piazzarci organicamente per un servizio collaterale che la nostra azienda offre.

Quali termini scegliere

Ad esempio, se ci occupiamo di riparazione di prodotti Apple a Milano, è ovvio che vorremo piazzarci ai primi posti dei risultati naturali di ricerche come “assistenza apple milano” e simili.

Se però offriamo anche un servizio di riparazione iPad, e stiamo prendendo in considerazione l’attività di SEO anche per la parola chiave “riparazione ipad milano”, possiamo testare il mercato tramite AdWords.

Andiamo quindi a creare una campagna AdWords per ricerche come “riparazione ipad milano” e ricerche correlate (“assistenza ipad milano”, etc.).

Predisponiamo la campagna

Prima di tutto, verifichiamo che i termini di ricerca siano pertinenti.

Dopo di che, predisponiamo gli annunci: dovrebbero circa corrispondere al title ed alla meta description che avremmo assegnato all’ipotetica pagina da posizionare.

In questo modo simuliamo l’effetto che avrebbe avuto quella pagina se fosse stata posizionata tra i risultati organici di Google.

Analizziamo i risultati

Dopo un mese di annunci (o anche meno, dipende da voi) analizziamo i risultati su Google Analytics e verifichiamo le metriche principali della nostra campagna: sessioni, tempo sul sito, frequenza di rimbalzo e pagine viste.

Testando la visibilità dell’annuncio, possiamo verificare i risultati che avremmo avuto posizionando la pagina ai primi posti organici di Google e desumere come si comporterebbe il nostro sito se fosse ai primi posti nelle ricerche.

Senza investire molto tempo e denaro!

Conclusioni

Lo strumento AdWords è importantissimo perché ci permette di testare l’impatto sul mercato: se non abbiamo ricevuto risultati comprando le parole che corrispondono alla ricerca naturale per la quale avremmo voluto posizionarci, probabilmente non li avremmo ricevuti nemmeno posizionandoci organicamente per quella parola…

Se i risultati sono buoni (o ottimi) e il numero di sessioni giustifica l’investimento, possiamo ragionare sul partire con un’attività di SEO per quella pagina.

In caso contrario abbiamo due opzioni: o continuiamo la campagna AdWords (ovviamente monitorandola ed ottimizzandola), oppure chiudiamo l’esperimento, sempre senza aver perso troppo tempo e denaro.

Visualizza i nostri servizi di ottimizzazione per i motori di ricerca.


QuoLAB
Via Longhena 15/A, 40139 Bologna tel. 051 188 99 318 - mail: info@quolab.it
Copyright © 2018 QuoLAB. Tutti i diritti riservati. QuoLAB by Studio SBS - P.IVA 03437511201