Dove vai, se un sito responsive non ce l’hai??

Dove vai, se un sito responsive non ce l’hai??

Quando pensiamo a Internet, quasi sempre, nella mente immaginiamo una persona davanti a un computer.La realtà, tuttavia, è molto differente: la maggior parte dei navigatori del web si collega alla Rete tramite un dispositivo mobile, che sia uno smartphone o un tablet.

La navigazione mobile in Italia

Secondo i dati pubblicati da Audiweb, infatti, risulta che più del 50% degli italiani utilizza Internet in mobilità ogni giorno, dunque mediante i dispositivi appena citati. Questa percentuale, peraltro, è in costante aumento con il passare dei mesi e degli anni.

Cosa s’intende per sito web responsive?

Il termine responsive web design indica una serie di tecniche per la creazione di siti web che si possano adattare automaticamente ai dispositivi con i quali il sito stesso viene visualizzato, per esempio computer con monitor a diverse risoluzioni, smartphonetablet (clicca qui per la definizione di Wikipedia). In questo modo, l’utente non sarà costretto a effettuare zoom infiniti o a scorrere in orizzontale il contenuto delle pagine, poiché tutti i contenuti del sito responsive saranno ottimizzati, ridimensionati e ridisposti secondo i principi di funzionalità e usabilità.

Molto spesso, inoltre, capita che alcune o tutte le parti di un sito “vecchio stampo” non siano addirittura visualizzabili o non risultino accessibili da certi dispositivi!

Differenza tra sito responsive e sito mobile

Nella seconda metà degli anni 2000 molte aziende, per far fronte all’aumento della navigazione mobile, hanno affiancato al sito web principale una versione studiata appositamente per gli smartphone, che fornisse almeno le funzionalità principali del sito, in maniera semplice e intuitiva. Sono nati così i cosiddetti siti mobile.
L’homepage di tali siti identifica il tipo di dispositivo dell’utente e, nel caso questo sia uno smartphone o un tablet, lo indirizza automaticamente al sito mobile, che solitamente presenta un indirizzo leggermente diverso, come per esempio: m.sitoweb.com o www.sitoweb.com/mobile/

L’indirizzo diverso è dovuto alla principale caratteristica dei siti mobile: il sito principale e quello mobile sono, a tutti gli effetti, due siti distinti. Anche se simili, il sito mobile è studiato ad hoc per i dispositivi portatili, per cui anche la presentazione dei contenuti è ottimizzata per essere visualizzata su questi sistemi, sacrificando talvolta contenuti ritenuti superflui.

Dove vai, se un sito responsive non ce l’hai?

Perché investire in un sito ottimizzato?

In primo luogo, visto e considerato che l’utente medio abbandona un sito web dopo pochi secondi, se non ha trovato quello che stava cercando, un design responsive garantirà una navigazione soddisfacente, evitando che gli utenti rinuncino a potenziali acquisti.

Un altro aspetto fondamentale è l’indicizzazione sui motori di ricerca: Google premia un sito “mobile friendly” facendolo salire nei risultati di ricerca, mentre penalizza le pagine dal design non responsive.

Rispetto alla soluzione di creare un ulteriore e differente sito mirato alla navigazione mobile, poi, la soluzione responsiva ha il vantaggio di dover modificare una sola volta i contenuti.

Potete trovare qualche consiglio di user experience per la navigazione mobile in questa guida in inglese rilasciata da Google, che conferma il suo forte interesse in materia.

Se anche tu vuoi un sito responsive, invece, contatta subito QuoLAB!


QuoLAB
Via Longhena 15/A, 40139 Bologna tel. 051 188 99 318 - mail: info@quolab.it
Copyright © 2018 QuoLAB. Tutti i diritti riservati. QuoLAB by Studio SBS - P.IVA 03437511201